• Banner Servizi 01 Fidservice Fiduciaria Modena Investimenti Conto Terzi Patrimonio
  • Banner Servizi 02 Fidservice Fiduciaria Modena Investimenti Conto Terzi Patrimonio
  • Banner Servizi Fidservice Fiduciaria Modena Investimenti Conto Terzi Patrimonio 05+

Servizi

Fidservice nasce con lo scopo di aiutare le famiglie a gestire il proprio patrimonio, salvaguardandolo da potenziali rischi. Grazie all’esperienza maturata nel campo dei servizi fiduciari, oggi Fidservice aiuta le famiglie ad organizzare, gestire e tutelare i propri beni, con lo scopo di creare le condizioni affinché, tra l’altro, coesione familiare e stabilità aziendale perdurino nel tempo.

Ogni famiglia ha idee e aspettative diverse sul futuro e sulla gestione patrimoniale; per questo Fidservice offre assistenza su diversi fronti, con servizi nell’ambito della consulenza finanziaria, della gestione degli investimenti e della pianificazione del trasferimento di ricchezza tesi a salvaguardare e a incrementare il patrimonio familiare ed imprenditoriale.

Insieme alla famiglia i nostri professionisti decidono la strategia di investimento che meglio le si addice. La gestione e la tutela patrimoniale è un’attività complessa e delicata, da pianificare caso per caso, più o meno ramificata; il fronte di intervento può infatti comprendere la gestione delle attività filantropiche, la consulenza legale, fiscale e assicurativa, l’amministrazione fiduciaria di beni mobili e immobili e la gestione del rischio.

Sempre più spesso il motivo per cui veniamo interpellati in qualità di family office ed esperti di trust e di servizi fiduciari concerne la salvaguardia del patrimonio a beneficio della generazione successiva. Data la nostra esperienza, possiamo occuparci di gestire la struttura organizzativa dell’azienda familiare e l’intera struttura di investimento privato e contribuire alla creazione di un sistema di protezione patrimoniale e di altre strutture quali fondazioni o trusts testamentari. È in definitiva la famiglia che, in base alle proprie esigenze, decide in che modo possiamo aiutarla a guardare con fiducia al futuro.

IL TRUST ED IL FAMILY OFFICE
Il Trust è un istituto giuridico sorto in Inghilterra in epoca medievale che, a decorrere dal 1° gennaio 1992, è possibile utilizzare anche in Italia.
Con il Trust il Disponente, spogliandosi della proprietà, può trasferire qualunque bene (denaro, titoli, azioni, quote, immobili, auto, opere d’arte, etc.) ad un altro soggetto (Trustee); il Trustee ha il dovere di amministrare e gestire i beni secondo le direttive del Disponente contenute nell’atto istitutivo del Trust, a favore di uno o più soggetti (Beneficiari) o per il raggiungimento di un determinato scopo (Trust di scopo).
I Beneficiari possono essere già identificati nell’atto istitutivo del trust oppure, e si è in presenza del cosiddetto “Trust discrezionale”, l’atto istitutivo può prevedere che sia il Trustee a scegliere i Beneficiari appartenenti, ad esempio, ad una categoria, e che decide come ripartire fra di essi i beni e i redditi del Trust.
Generalmente, l’atto istitutivo prevede la figura del Guardiano, nominato dal Disponente, al quale vengono conferiti i poteri di controllo sull’operato del Trustee.

Con il Trust si possono raggiungere i seguenti scopi:

  • Alternativa più efficace e flessibile rispetto al fondo patrimoniale, a tutela dei beni personali, evitando che possano essere coinvolti in eventuali azioni da parte di creditori o nelle conseguenze dell’andamento negativo di attività professionali o di impresa. Infatti il “fondo patrimoniale” può essere istituito solo dai coniugi e cessa nel momento in cui cessa, per qualsiasi causa, il matrimonio; inoltre il fondo patrimoniale può riguardare solo immobili, obbligazioni e azioni (è controverso il caso delle quote di SRL) e l’eventuale loro vendita richiede l’autorizzazione del Tribunale; quindi il fondo patrimoniale non può essere istituito da “single”, né da coppie di fatto;
  • Pianificazione più articolata e riservata della destinazione del proprio patrimonio ai fini successori, rispetto a quanto sia possibile fare con le tradizionali disposizioni testamentarie;
  • Tutela di soggetto in stato di “minorazione”, in relazione al quale i genitori o altri parenti, (Disponenti), da un lato non vogliono o non possono richiedere l’inabilitazione, e dall’altro, intendono assicurare al soggetto l’attuale tenore di vita e una rendita vitalizia che garantisca il suo mantenimento anche dopo la morte dei Disponenti;
  • Operazioni societarie finalizzate a garantire il rimborso di un prestito obbligazionario o di altri tipi di finanziamento;
  • Alternativa più efficace al sindacato di voto tra soci;
  • Possibilità di aprire conti correnti e/o deposito titoli presso banche estere senza alcun obbligo dichiarativo fiscale per il fiduciante;
  • Possibilità di acquistare e vendere titoli senza assoggettamento di ogni transazione alla “tassa di negoziazione”;
  • Pianificazione del trasferimento di azioni o quote sociali, agli eredi o ai dipendenti.

In base alla nostra esperienza pluridecennale, la motivazione principale, che ha portato fino ad ora all’istituzione di un Trust, è stata sempre l’esigenza di salvaguardare parte o tutto il patrimonio personale dall’eventuale aggressione da parte di terzi.

Da non sottovalutare, i trasferimenti di beni dal Disponente al Trust godono di un trattamento fiscale (imposta di dotazione) particolarmente vantaggioso. Inoltre, sulla base dei beni conferiti, è possibile fare alcune valutazioni di convenienza economica e fiscale, anche rilevanti.


PERCHE’ SCEGLIERE UNA TRUST COMPANY PROFESSIONALE
La natura fiduciaria del ruolo di Trustee impone equilibrio ed allo stesso tempo libertà di gestione del patrimonio trasferitogli; questo, però, si ottiene solo se il soggetto incaricato di questo ufficio è completamente indipendente, escludendo così ogni potenziale condizionamento o ingerenza degli altri gestori professionali dei beni in Trust.
Inoltre, data la peculiarità della normativa e della fiscalità del Trust, è certamente più tutelante affidare la gestione del Fondo ad un soggetto esperto e dotato di adeguate competenze e professionalità.
Infine, sempre ai fini della protezione, i beni in Trust risultano essere maggiormente tutelati quando l’ufficio del Trustee è ricoperto da una Trust company professionale (società) piuttosto che da una persona fisica.


L’AMMINISTRAZIONE SOCIETARIA
In seguito alla riforma del Diritto societario del 2003, in Italia è possibile che la legale rappresentanza delle Società, quale amministratore o anche liquidatore, sia affidata ad una Società di capitali.
Precursori in questo, le nostre società possono assumere fiduciariamente tali incarichi, occupandosi professionalmente di ogni onere contabile, fiscale ed amministrativo previsto normativamente ed a carico dell’amministratore (o del Presidente del Consiglio di Amministrazione).

L’ATTIVITÀ FIDUCIARIA
La società fiduciaria, debitamente autorizzata dal Ministero dell’Economia, può rendersi intestataria, su mandato fiduciario conferitole dal cliente, di:

  • partecipazioni in società (anche della nuda proprietà o dell’usufrutto);
  • finanziamenti a società partecipate o a terzi;
  • obbligazioni e valori mobiliari di qualsiasi tipo;
  • beni immobili;
  • contratti di gestione patrimoniale;
  • polizze assicurative (consente di mantenere riservato il nome del beneficiario);
  • opere d’arte.

Ancora, l’intervento della fiduciaria può agevolare e mantenere riservata:

  • la stipula di contratti di compravendita con adempimenti / pagamenti dilazionati;
  • la stipula di preliminari di compravendita;
  • la costituzione in pegno di beni ad essa intestati fiduciariamente;
  • incasso di crediti che il fiduciante preventivamente intesta alla fiduciaria;
  • il trasferimento di partecipazioni sociali e di altri beni in ambito familiare, mantenendo i poteri gestori su tali beni (gestione del passaggio generazionale).

 

richiedi informazioni

compila il form sottostante per ricevere informazioni dal nostro incaricato

Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY